SymbolNameTrade% Chg
^GSPCS&P 5001,983.530.50%
^FTSEFTSE 1006,795.340.99%
^GDAXIDAX9,734.331.27%
^STOXX50EESTX50 EUR P3,189.221.66%
FTSEMIB.MIFTSE MIB20,873.502.16%
^N225Nikkei 22515,344.750.01%
^BVSPIBOVESPA -57,983.320.61%
^HSIHANG SENG INDEX23,904.500.51%
^HSCEHANG SENG CHINA E10,758.341.44%
^VIXVOLATILITY S&P 5012.24-4.45%
GCM14.CMXGold Jun 141,316.200.01%
CLM14.NYMCrude Oil Jun 14102.700.25%
Commento Settimanale

In questa pagina potete trovare i commenti sull'andamento dei mercati azionari con particolare attenzione al mercato azionario Usa attraverso l'utilizzo della metodologia di Sentimentcharts.

Gli ultimi commenti sono riservati agli utenti abbonati, i precedenti sono di libera consultazione.

Per usufruire del periodo di prova di 15 giorni cliccare qui.

Il mercato finanziario Usa si può considerare come il più trasparente al mondo, le informazioni ed in particolare i dati che si riferiscono al mercato azionario Usa sono alla portata di tutti oltre che agli investitori istituzionali anche ai privati.
Sugli altri mercati azionari la maggior parte dei dati non sono disponibili al pubblico ma solo agli investitori istituzionali.

Questa sostanziale differenza di reperibilità dei dati ha determinato il fatto che la maggior parte dei nostri indicatori/modelli e pattern sono riferiti al mercato azionario Usa.

Questo limite viene a nostro avviso compensato dal fatto che:

1) Il mercato azionario Usa è il più importante a livello mondiale, gli Stati Uniti sono considerati "la locomotiva" che traina il treno dell'economia mondiale ed inoltre il loro mercato finanziario rappresenta il riferimento del capitalismo mondiale.

2) La correlazione, anche se nel tempo soggetta a leggeri cambiamenti, tra mercato azionario Usa e gli altri mercati azionari mondiali (in particolare quello Europeo, secondo mercato per capitalizzazione) è molto elevata.

3) I punti d'inversione (cambiamento del trend dominante) sui vari mercati azionari sono pressochè uguali, quando si registra un minimo o un massimo importante sul mercato azionario Usa abbiamo sugli altri mercati sempre un minimo o un massimo importante.

Il servizio di Sentimentcharts ha l’obiettivo di individuare il potenziale di rischio/opportunità in un'ottica di medio-lungo termine sui mercati azionari, attraverso l'analisi del ciclo del sentiment.

Sentimentcharts attraverso indicatori e modelli proprietari, che analizzano l’emotività degli investitori, le posizioni degli istituzionali e i flussi della liquidità, cerca di segnalare i periodi in cui sui mercati azionari si registrano condizioni di rischio elevato ed opportunità di rendimento in calo oppure di rischio in calo ed opportunità di rendimento in aumento.

Nel commento settimanale, dopo alcuni grafici ritenuti importanti, al momento viene riportato il seguente segnalatore di Rischio/Opportunità con l'indicazione (freccia nera) dell'orizzonte temporale a cui si riferisce: breve termine (1 settimana-1 Mese), medio termine (3-6 mesi) e di lungo termine (12 mesi).

Nell'esempio seguente la freccia si trova sul Rischio Elevato/Opportunità in calo nel lungo termine, il quadrato rosso sulla destra sarà riferito al medio termine e cosi via quello successivo.

Quando la freccia si trova sopra il quadrato blu, l'indicazione è neutrale.

Nel caso in cui la freccia si trovi posizionata sul primo quadrato verde alla destra del segnale neutrale si avrà un indicazione di Basso Rischio/Opportunità in aumento, il successivo sarà riferito al medio termine e l'ultimo al lungo termine

b_600_400_16777215_0___images_stories_segnale_breve_termine_pos.png


E' da tenere presente che i trend ribassisti sono generalmente più violenti ed impulsivi e di durata contenuta, mentre i trend rialzisti sono più graduali e raggiungono la maturazione in tempi più lunghi.

In pratica si "cresce a gradini e si scende con l'ascensore", per questo motivo durante i trend rialzisti il "consenso ottimista" cresce gradualmente per poi raggiungere l'apice poco prima o sui massimi di prezzo.

Viceversa durante i trend ribassisti il "consenso pessimista" si forma più velocemente per poi raggiungere un estremo in concomitanza dei minimi di prezzo.

Inoltre anche nel caso di rischi elevati, i mercati azionari possono proseguire il trend rialzista supportati da ulteriori acquisti motivati dall’euforia (panic buying=panico d'acquisto), come nel caso di elevate opportunità d'acquisto (alla fine di un Bear Market) i mercati azionari possono proseguire il ribasso sulla spinta dell’estremo pessimismo (panic selling=vendite da panico).

Questa Informativa non costituisce un servizio di consulenza finanziaria né costituisce sollecitazione al pubblico risparmio. Chi scrive declina ogni responsabilità su eventuali inesattezze dei dati riportati e chiunque investa i propri risparmi o di terzi, prendendo spunto dal contenuto del commento, lo fa a proprio rischio e pericolo.

Per informazioni o domande inviare un email ai seguenti indirizzi di posta:

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.


Filtro titolo     Mostra # 
# Titolo articolo Visite
1 Commento del 31 Marzo 2014 : Registrati per leggere tutto... 167
2 Commento del 24 Marzo 2014 : Registrati per leggere tutto... 208
3 Commento del 17 Marzo 2014 : Registrati per leggere tutto... 216
4 Commento del 10 Marzo 2014 : Registrati per leggere tutto... 229
5 Commento del 3 Marzo 2014 : Registrati per leggere tutto... 180
6 Commento del 24 Febbraio 2014 : Registrati per leggere tutto... 163
7 Commento del 17 Febbraio 2014 : Registrati per leggere tutto... 177
8 Commento del 10 Febbraio 2014 : Registrati per leggere tutto... 174
9 Commento del 3 Febbraio 2014 : Registrati per leggere tutto... 216
10 Commento del 27 Gennaio 2014 : Registrati per leggere tutto... 209
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>
Pagina 1 di 46